BioMuralstone su "Il Commercio Edile" di Aprile

News aprileMilano, 12 aprile 2017 - Mediltech su "Il Commercio Edile" di questo mese, con un'interessante pubblicazione del progetto BioMuralstone descritto come prima esperienza italiana per innovazione tecnologica e recupero della tradizione artistica nel disegno dell’intonaco. L’articolo, corredato di immagini rappresentanti alcune fasi di lavorazione e opere realizzate, descrive gli obiettivi del progetto per caratteristiche tecniche e programma di formazione, proprio come Mediltech lo ha inteso promuovere a livello nazionale con la propria scuola professionale. L’interesse de "Il Commercio Edile" per BioMuralstone costituisce un valore per il futuro del progetto, considerato che non si tratta di una semplice promozione aziendale ma di una vera e propria intervista della redazione a Daniele Menzio, architetto, responsabile progetti Mediltech e consulente tecnico delle altre società del Gruppo Locatelli Locatelli Intonaci e Qmix.

Il Commercio Edile in questo numero sottolinea il carattere sostenibile del progetto BioMuralstone, per soluzione tecnologica e per effetto estetico, con particolare attenzione all’impiego di prodotti naturali ed ecocompatibili, che hanno ottenuto la certificazione ANAB-ICEA per la bioedilzia. Un valore autentico che si identifica anche nel recupero della tecnica del disegno artigianale che aveva caratterizzato la cultura dell’architettura italiana nel disegno dell’intonaco. Una tradizione andata poi perduta nel tempo, ma che Mediltech ha inteso recuperare con l'organizzazione di una scuola di formazione di elevato profilo qualitativo e un programma di corsi base e di avanzamento. Un progetto complesso che unisce qualità e sostenibilità dei materiali con il recupero della tecnica artistica del disegno. Un progetto controtendenza se confrontato con la recessione del comparto edilizio, ma anche etico e innovativo considerate le risorse e il potenziale messi in campo per offrire opportunità di lavoro ad artigiani professionisti. Una politica aziendale chiara e precisa, che richiede una collaborazione sinergica nella filiera di mercato dalla casa produttrice alla rivendita specializzata, passando per l'applicatore formato e il progettista, con lo scopo di soddisfare il cliente finale nella realizzazione dell'opera. Ogni opera costiuisce un modello unico. Non esiste un'opera uguale all'altra. Pur con la medesima tecnica appllicativa ogni artigiano esprime un carattere diverso e unico. Questa la grande differenza rispetto a soluzioni standard di mercato che esprimono modelli ripetibili. 

Clicca sull'icona per scaricare l'articolo in formato PDF
icona pdf.1.1